Il traffico autostradale a Gennaio 2018, uno sguardo dal cavalcavia

Esaminando i dati di preconsuntivo registrati in questo primo mese del 2018 assistiamo al prosieguo del positivo trend dei flussi di traffico, con valori favorevoli e superiori se confrontati a quanto ottenuto ad inizio dell’esercizio precedente sia per il comparto veicolare leggero (+4,9% rispetto al + 0,3% del 2017) sia per il comparto pesante (+9,3% contro il + 6,3% del 2017).

Tali incrementi hanno permesso di ottenere un risultato complessivo del periodo di tutto rispetto, con un numero di veicoli-km percorsi sulla rete autostradale a pedaggio pari ad oltre sei miliardi ed uno scarto del +5,9% facendo un paragone con la situazione registrata all’inizio dell’anno passato.

Guardando ora al settore della incidentalità stradale, assistiamo a dati positivi nella totalità dei campi, con un decremento del 6,6 percento per quanto riguarda il tasso relativo agli incidenti avvenuti e del 28,0 percento per quello concernente il numero di eventi mortali. Per quanto concerne l’indicatore della mortalità, nonostante si sia segnata quasi la metà di decessi in meno in termini assoluti, è opportuno invece far presente come il dato risenta di alcuni eventi fuori dall’ordinario (l’incendio del pullman avvenuto nel gennaio 2017 sulla A4 dove hanno perso la vita 16 persone ed un incidente sulla A21 nella notte del 2 gennaio scorso con 6 decessi registrati) i quali hanno influito su di esso in misura rilevante, non consentendo quindi di effettuare raffronti attendibili con altri periodi.

Dal comunicato Aiscat


I nostri grafici

Qui di seguito i nostri grafici a cominciare dal traffico con il numero in milioni veicoli-km dei veicoli leggeri. A Gennaio abbiamo un  incremento dello 4,9% mensile e ovviamente equivale a quello annuale 4,9% a livello annuale, su un’offerta di percorsi autostradali pari a 5.761,4 chilometri .





Si prosegue con dal traffico in milioni veicoli-km dei veicoli pesanti che diminuisce del 9,3%, e a livello annuale.




Per finire vedendo il totale, la somma dei leggeri e pesanti cresce dello 5,9% mensile e annuale.





Ancora più significativo tra i segnali che ‘misurano’ lo stato della nostra economia nazionale è l’andamento definito dal grafico che prende in considerazione la somma dei 12 mesi precedenti all’ultimo mese considerato, relativo al traffico dei mezzi pesanti destinati al trasporto delle merci e quindi segnale importante da tenere presente.

veicoli leggeri

Vediamo un rallentamento nella crescita sia pur attuale.




mezzi pesanti

Continua la salita quasi in modo lineare. Si vede uno stallo degli ultimi mesi e una possibile inversione di tendenza.




L‘insieme chiarisce che la tendenza è verso una leggera crescita.




Facciamo adesso un passo indietro per controllare quanto carburante si è consumato nello stesso mese di Gennaio del 2018 e negli anni precedenti. 


Il consumo dei carburanti per autotrazione

Il consumo della benzina a Gennaio era al livello più basso degli ultimi 12 anni presi in considerazione.



… mentre il consumo di gasolio era posizionato molto in basso rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.


Qui sotto vediamo l’andamento del gasolio più la benzina. Al livello più basso del 2017 e superiore solo al 2016.



Tutto sommato si conferma l’andamento degli ultimo mesi quando si è visto che cresce il traffico autostradale ma decresce significativamente il consumo dei carburanti. 






MondoElettrico è anche su   

www.aae.it/index.html



.


(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

___________

“Il traffico autostradale a Gennaio 2018, uno sguardo dal cavalcavia” è stato scritto da Massimo J. De Carlo e pubblicato su Rischio Calcolato.

caricamento in corso, attendere prego...