Controtendenze: spopola il volantinaggio a Milano. Distribuzione volantini in crescita

E’ proprio vero che il cartaceo non è morto anzi, nella pubblicità a quanto pare la fa ancora da padrone. Secondo una recente indagine di settore, a Milano nel 2017 il volantinaggio è cresciuto di oltre il 20%. E’ un dato in controtendenza con altri canali pubblicitari tradizionali come radio, tv e stampa, tutti in decremento.

Fare volantinaggio a Milano non è difficile essendo una città ben organizzata. “Il volantinaggio assicura una distribuzione puntuale soprattutto al piccolo business che si rivolge a persone di passaggio che non hanno accesso alla rete”. E’ quanto sostiene Dario, un operatore del settore da molti anni.

Un bar, un barbiere, un medico, un’agenzia immobiliare o di assicurazioni, un ristorante, soprattutto se di nuova apertura o cambio di gestione, un commercio di qualunque tipo, possono garantire maggiore business con la distribuzione a mano. Viceversa, il porta a porta è più utile per generi di massa, come i supermercati che presentano offerte.

“Ci dev’essere sempre un vantaggio nel volantino, ad es. un codice sconto, che consentirà di misurare anche l’efficacia della campagna”, afferma Luisa, impiegata presso un’importante agenzia pubblicitaria a Milano.

Così sebbene internet cresca, anche ai servizi di geolocalizzazione, anche il vecchio volantinaggio, fatto con parsimonia e su carta riciclata per ridurre l’impatto ambientale. Il volantino consente ancora di avere ritorni positivi sull’investimento pubblicitario. Una buona agenzia offre sia cartaceo che online, facendo un ottimo mix di comunicazione per ottimizzare il reach.

 

caricamento in corso, attendere prego...